Al momento opportuno


Scansioni028

 

recensione del romanzo:

Maria Antonietta Macciocu e Donatella Moreschi:

 

AL MOMENTO OPPORTUNO

BETELGEUSE editore 

Pagg. 190 € 14

 

 

PRESENTAZIONE:

13 ottobre 2016
libreria A-ZETA
Via Saluzzo 44 – ORE 21

 

E’ disponibile in libreria questo terzo romanzo di Maria Antonietta Macciocu e Donatella Moreschi, vincitore del concorso nazionale Giallo Ferace 2015, una fra le manifestazioni della Settimana del Giallo del Comune di Ferrara. E’ ordinabile anche dal sito di Amazon, di  Mondadori, o di altri editori, in attesa della sua disponibilità come e.book.

DELITTI SERIALI (forse)

La casa rosa sulla collina tra Lerici e La Serra, con vista mozzafiato sul Golfo dei poeti, è di Tullia, l’affermata pittrice che, raggiunta la notorietà internazionale, l’aveva acquistata per lavorare in un luogo la cui tranquilla bellezza fosse fonte importante della propria ispirazione. La donna, attraente e ancora giovane, si era inserita senza troppe difficoltà nella piccola comunità locale, in cui altri come lei, forse per ragioni diverse, si erano aggiunti agli abitanti originari, coi quali avevano instaurato un rapporto di discreta cordialità.
Era stata proprio Tullia, uscita da quella casa con l’attrezzatura per dipingere en plein air, a scoprire, con indicibile turbamento, i primi feroci e misteriosi delitti, del tutto inspiegabili, che ora sconvolgevano la piccola e pacifica popolazione, di lì a poco assediata da troppi giornalisti d’assalto, da cronisti televisivi in cerca di sensazionalistici capri espiatori, col miraggio dello scoop dietro l’angolo! Gli efferati omicidi erano stati probabilmente concepiti da una sola mente, quella, forse, di un folle serial killer che occorreva individuare in fretta, prima che il numero delle sue imprese sciagurate aumentasse a dismisura. Non era facile, anche se i pochi carabinieri di servizio nella zona, coordinati dal fascinoso capitano Niccolò Zani, ce la stavano mettendo davvero tutta.
Zani era un giovane uomo, così bello e seducente da essere stato notato persino dalla stessa Tullia, ancora sconvolta, e, in ogni caso, per nulla propensa a nuove avventure sentimentali dopo che le ultime deludenti esperienze amorose l’avevano convinta che fosse meglio vivere solo d’arte. A Torino, lontana da lei, ma non troppo defilata, abitava sua madre, donna soffocante e impicciona, che aveva in mente di scrivere gialli per vincere la noia delle sue giornate così lunghe e vuote, che neppure le telefonate di Tullia riuscivano a rendere sensate.

IMG_0424Come si vede dalle poche cose che ho scritto badando di non rivelare troppo di un “giallo”, il romanzo è un’opera di una certa complessità, ricco di situazioni e di personaggi che agiscono sullo sfondo ambientale di un incantevole angolo di Liguria in piena trasformazione. I suoi vecchi abitanti avevano perso, anche se non tutti e non del tutto, in un breve arco di tempo, molti dei valori comunitari sui quali si era fondata la convivenza: essi, dopo che i nuovi arrivati avevano cominciato a “colonizzare” il loro vecchio territorio con villette e nuove costruzioni, si organizzavano per rispondere alle nuove esigenze (dal prodotto locale della cucina povera, assurto al rango di preziosa sfiziosità, al mobile povero ma d’epoca e costoso) adeguandosi ai comportamenti e alle aspirazioni imposti dalla globalizzazione, mentre il denaro, da sempre scarso nell’avaro entroterra ligure, cominciava a imporre le sue leggi implacabili, e disgregava, con la sua forza attrattiva, unioni durature e abitudini consolidate.

Il romanzo, che è scritto con apprezzabile accuratezza, si presenta gradevole e fluente alla lettura e riesce a catturare la nostra attenzione soprattutto grazie al giusto equilibrio fra la tensione (che, come in ogni “giallo” che si rispetti, è fatta di mistero e di attesa) e l’ironia, che smorza i toni drammaticamente accesi e riesce a imprimergli un tono complessivo non troppo violento, non lugubre, e neppure troppo sentimentale o eccessivamente moralistico. Lo stile sembra perciò il riflesso dei cambiamenti di Tullia, che, facendo tesoro del proprio passato, era riuscita, infine, senza ottimistiche illusioni, ma col necessario distacco e con qualche cauta distrazione amorosa, a superare una situazione dura e difficile, evitando di esserne coinvolta oltre misura, e soprattutto vincendo, con l’aiuto e il sostegno degli amici, l’angoscia e la disperazione dei primi momenti . Gli altri personaggi principali sono ben disegnati e quasi sempre ben caratterizzati:si muovono con plausibile verità in un milieu delineato attentamente, senza che i riferimenti sociologici e politici diventino troppo ingombranti.

Non mi resta che invitare perciò i miei lettori alla conoscenza di quest’opera che a mio giudizio presenta al meglio le positive qualità delle due amiche scrittrici.

(La fotografia dalla collina sopra Lerici, verso La Serra, è mia)

Torino, 12 luglio 2016

A Torino il romanzo, nella sua edizione cartacea, sarà presentato il 13 ottobre 2016, presso la libreria

A-ZETA
Via Saluzzo 44.

ALLE ORE 21

Un pensiero su “Al momento opportuno

  1. Ho letto questo libro con grande piacere, constatando come le due autrici si muovano e loro agio tra le saghe familiari (Petalie) e i romanzi più corposi e introspettivi (Vinile), per approdare anche al genere giallo, vincendo addirittura un premio!
    “Al momento opportuno” è un romanzo avvincente e ben costruito (io sono un fan della detective-story!), con personaggi che si discostano un po’ dai cliché del genere perché mi paiono più approfonditi e originali. Il giallo è costruito solidamente, con tutti gli indizi e i depistaggi, il passeggio da momenti decisamente efferati ed altri più divertenti e gradevoli è fluido e la cornice della Riviera di Ponente autunnale suggestiva.
    E poi ho molto apprezzato l’incipit e il concatenarsi di “colpi di scena” anche dopo aver smascherato il colpevole nel finale!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...