La bocca del lupo


Recensione del film:
LA BOCCA DEL LUPO

Regia:
Pietro Marcello

Principali interpreti:
Vincenzo Motta, Mary Monaco – 76 min. – Italia 2009

 

E’ una “cronaca di poveri amanti” quella girata da Pietro Marcello in una Genova popolata da umilissimi personaggi, uomini e donne marginali che prospettano l’altra faccia della città ricca e turistica dal nobile e signorile passato di regina del mare. In una realtà urbana alquanto squallida si situa la storia vera dell’amore fra Enzo, dal vissuto violento che gli è costato ventisette anni di galera, e Mary, transessuale dolcissima, che lo ha conosciuto in carcere, dove scontava una pena più lieve per reati legati a un’ apparentemente invincibile tossico-dipendenza. L’innamoramento è vero e profondo, di quelli destinati a cambiare la vita, tanto che entrambi, riuscendo a trovare un senso alle loro rispettive esistenze, riescono a reinserirsi nella società, certamente migliorati. Mary lo ha atteso per molti lunghi anni, gli ha registrato messaggi in cui egli potesse, udendo la sua voce, trovare la forza per resistere alla desolazione del carcere e del tempo che che non passa mai, ha viaggiato in lungo e in largo per la penisola, in modo che la sua presenza non gli venisse a mancare. Ora che sono insieme, finalmente, affrontano le numerose difficoltà che ogni giorno la vita presenta loro, con la serenità che il reciproco sostegno permette, dispensando amore anche a tre affettuosissimi e deliziosi cagnolini.
Il film si avvale di una eccellente fotografia dei quartieri degradati, a cui si alternano spezzoni di film amatoriali della Genova d’un tempo che va dai primi anni del 1900 alla fine del secolo scorso, cosicché è probabilmente, almeno a parer mio, la città di Genova, con la sua storia, la protagonista del film, quella che ancora conserva le tracce del suo passato soprattutto nella memoria custodita dalle vecchie pellicole.
Vorrei aggiungere ancora qualche considerazione. L’angolo maledetto di Genova descritto nel film è abitato da un’umanità marginale, connotata da comportamenti contraddittori: capace di grandi slanci affettivi e di grandi generosità, tanto quanto di atti violenti, come ben emerge dal racconto della vita del protagonista: ogni giorno è durissimo e la vita che i due amanti avevano sognato appare serena, ma è anche fondata su un fragilissimo equilibrio. Lo scavo del regista, in proposito, è encomiabile perché testimonia che gli “uomini delle caverne”, come vengono definiti dalla voce narrante, fuori campo, all’inizio del film, dovrebbero essere maggiormente aiutati a ritrovare il senso della dignità della loro vita, laddove la loro “diversità” è percepita in questa nostra società solo come pericolosa, col rischio perciò che si perpetuino atteggiamenti di sopraffazione e di violenza. Il regista è meritoriamente lontano dal fornire un quadro edulcorato della vita di quel luogo: parole, gesti, comportamenti ci raccontano un mondo di duri, pronti però a intenerirsi “per un film di Walt Disney”, come la dolce Mary ci fa sapere a proposito di Enzo. Il film, poi, descrivendo la vecchia Genova, ha riportato alla mia memoria, più d’una volta, alcuni versi di Montale, dalle Occasioni e dagli Ossi di seppia, che mi sono sembrati citazioni assai pertinenti*, più che semplici suggestioni

————.

*”…lo spiro
salino che straripa
dai moli e fa l’oscura
primavera di Sottoripa.
Paese di ferrame e alberature
a selva nella polvere del vespro.
(Occasioni – Mottetti 1, versi 3-9)

T’alzi e t’avanzi sul ponticello
esiguo, sopra il gorgo che stride
il tuo profilo s’incide
contro uno sfondo di perla.
Esiti a sommo del tremulo asse,
poi ridi, e come spiccata da un vento
t’abbatti tra le braccia del tuo divino amico che t’afferra.
Ti guardiamo noi, della razza
di chi rimane a terra.
(Ossi di seppia – Falsetto, versi 41- 51)

 

2 pensieri su “La bocca del lupo

  1. Sei bravissima, cara.
    Ho amato molto questo film.
    Concordo su tutto quello che hai scritto.
    I versi di Montale sono perfetti qui.

    E’ un piacere leggerti!
    Buona domenica, Laulilla
    A presto!🙂
    gb

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...